I NOSTRI PROGETTI

A partire dalla sua costituzione, nel marzo del 2017, facendo esclusivamente affidamento sul lavoro volontario dei suoi associati, Agenda Tevere ha avviato lavori su fronti diversi.

Alcune di questi riguardano temi orizzontali, funzionali all’attuazione di ogni progetto e azione di sistema:

  • Rapporti istituzionali (definizione dei rapporti e avvio di collaborazione con Regione, Comune, Autorità di Distretto dell’Italia Centrale, Capitaneria di Porto etc)
  • Contratto di fiume (preparazione, predisposizione e avvio dello strumento normativo così nominato che istituzionalizza la creazione di una “cabina di regia” sul Tevere)
  • Database Unico Tevere (con dati che vanno dalle criticità ambientali, alle concessioni delle aree golenali e le piste ciclabili)
  • Piattaforma Elettronica Collaborativa Interna (strumento di condivisione progetti e dati per “efficientare” il lavoro degli associati di Agenda Tevere)
  • Raccolta Fondi (da sostenitori individuali e da aziende)
  • Supporto Legale
  • Questioni tecniche e ambientali
  • Rete con centri di competenza internazionali (ha avviato un progetto di collaborazione con la Facoltà di Architettura della Technischen Uuniversitat di Dresda, in base al quale nel corso del primo semestre dell’anno accademico 2017/2018 gli studenti di quella facoltà si dedicheranno allo studio di possibili interventi di riqualificazione e valorizzazione delle sponde del tratto urbano del Tevere).

Altre aree di lavoro riguardano primi interventi puntuali sul Tevere (a cui se ne vanno aggiungendo altri):

  • Percorsi ciclabili
  • Intervento di recupero zona Marconi
  • Intervento di recupero zona Ponte della Musica
  • Intervento di recupero oasi nei pressi del Ministero della Marina
  • Intervento di recupero paline

 

L’associazione sta completando lo studio di queste iniziative e ha in programma, per la primavera/estate del 2018, di “presentarsi” ufficialmente ai romani realizzando un primo intervento finanziato con risorse per lo più non pubbliche.

A Roma e ai romani non ci vogliamo presentare nel modo convenzionale con un convegno, o peggio ancora con un bell’annuncio. No, vogliamo presentarci con una grande sorpresa. Una dimostrazione concreta del fatto che non è vero che a Roma non si possono cambiare le cose.

Sarà un grande evento/intervento che dimostrerà cosa si può fare se si è determinati, se si hanno le idee chiare, se ci sono regole di governance severe e se le istituzioni, davanti a questo, smettono di battibeccare tra loro e si uniscono a questa incredibile avventura nata dal basso.

Dopo aver dimostrato sul campo – e nei fatti – la sua capacità di cambiare le cose, Agenda Tevere avvierà un progetto di “raccolta di risorse” – umane e finanziarie – rivolto all’intera cittadinanza romana al fine di sostenere la realizzazione di progetti equivalenti a quello iniziale lungo l’intero tratto urbano del fiume.