Appello di Agenda Tevere per il progetto “Tevere Navigabile dal mare a Roma percorrendo il fiume”

Il 3 dicembre 2020, in conferenza stampa al Campidoglio, il Ministero Infrastrutture e Trasporti con Roma Capitale e Città Metropolitana di Roma hanno annunciato la proposta di inserire nel Recovery Fund il progetto Tevere navigabile dal mare a Roma percorrendo il fiume.
Agenda Tevere promotore del Contratto di Fiume Tevere da Castel Giubileo alla Foce ha appreso con interesse la proposta, non senza perplessità.
Dal 2017, il CdF Tevere lavora alla costruzione di una progettazione di sistema, integrata e condivisa, per la riqualificazione fluviale nel suo complesso in un processo inclusivo di tutti gli attori del territorio che condividono il reale interesse a valorizzare l’ecosistema fluviale e a rendere il fiume un luogo vissuto da tutti. L’obiettivo è restituire al fiume il ruolo di asse strategico su cui incardinare la riqualificazione dei territori di tutto il bacino. La navigabilità del Tevere è parte del lungo processo di azioni necessarie per la riqualificazione del fiume, ma non deve essere una progettualità fine a se stessa. La possibilità di raggiungere questo obiettivo presuppone infatti la realizzazione di una sequenza di azioni incrementali prioritarie quali l’accessibilità al fiume e alle sue sponde in sicurezza e senza barriere, la fruizione in sicurezza delle acque, e la funzionalità di un sistema di governance che possa garantire la manutenzione ordinaria e straordinaria del fiume e delle sue sponde.
Il Tevere deve diventare l’infrastruttura verde e blu per la sua città e il territorio, obiettivo in linea con uno degli asset fondamentali del Recovery Fund, quello del Green New Deal: è questo l’appello rivolto da Agenda Tevere alle autorità competenti affinché ci sia la concreta possibilità di realizzare un progetto strutturale integrato e partecipato per il fiume nell’ambito del Contratto di Fiume Tevere.

 

Leggi l’appello di Agenda Tevere

 

Leggi la risposta del Ministero dei Trasporti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *