La newsletter mensile del Contratto di Fiume Tevere da Castel Giubileo alla Foce – N. 1 luglio 2020

Iniziative ed approfondimenti per riavvicinare i cittadini al Fiume.

Collabora con noi!  email contrattodifiumetevere@gmail.com sito www.contrattodifiumetevere.it 

 

Sommario


FlashNews:

– Regione Lazio – Affiancamento ai Contratti di Fiume;

– Prima riunione Tavolo “Fruibilità PS5 Tevere Metropolitano”;

– “Tevere Nostrum” – Autorità di Distretto;

– Parco Tevere Sud: Riva de’ Cocci;

– Parco Tevere Sud: Tiberis;

– Parco Tevere Sud: Magliana;

– Il CdQ La Voce di Porta Portese Roma al premio BPA “MammaRoma e i suoi Figli Migliori”;

– MappaTevere360;

– Retake a Ponte della Scienza;

– Fratellanza Tevere Aniene.

TopNews:

Il Contratto di Fiume

FlashNews

REGIONE LAZIO – AFFIANCAMENTO AI CONTRATTI DI FIUME  

Il 21 luglio presso la Sala Tirreno della Regione Lazio si è svolta la seconda giornata di affiancamento per sostenere i Contratti di Fiume nel loro processo di attuazione.

Cristiana Avenali, Responsabile dell’Ufficio di Scopo per Piccoli Comuni e Contratti di Fiume, e Massimo Bastiani, Responsabile della Supervisione Scientifica del gruppo di lavoro di EcoAzioni, hanno condotto i lavori sui temi della costruzione del Programma di Azione e la sua fattibilità, sulla descrizione della fase di monitoraggio di ciascun Contratto di Fiume e del relativo Programma, e sulla definizione dello strumento giuridico per la sottoscrizione dell’Atto di Impegno. Approfondimenti interessanti sono emersi dal confronto tra i diversi Contratti di Fiume presenti e i responsabili della Regione Lazio.

La Regione Lazio continua con impegno e determinazione a promuovere e sostenere i Contratti di Fiume. Il prossimo appuntamento è per settembre quando la Regione Lazio convocherà il Tavolo Tecnico dedicato ad ogni Contratto di Fiume per affrontare la definizione e valutazione dei Programmi di Azione.

http://www.regione.lazio.it/rl/contrattidifiume/  

PRIMA RIUNIONE TAVOLO “FRUIBILITÀ PS5 TEVERE METROPOLITANO”

Il 7 luglio si è svolta presso la sala conferenze dell’Autorità di Bacino distrettuale la prima riunione operativa del Tavolo tecnico “Fruibilità PS5 Tevere metropolitano”, costituito per verificare lo stato di attuazione degli obiettivi del PS5. L’incontro ha affrontato il tema delle “regole” per liberare le golene da attività incongrue ed invasive, per ricreare la continuità ecologica nell’ambito e ripensare le forme di uso e fruizione.
http://www.autoritadistrettoac.it/notizie/fruibilita-ps5-tevere-metropolitano?fbclid=IwAR3QjRHUfRDGWO0o-BPFzAk1I2cl0ExMawUTNS-MsSWHg-GltQXrFYQ6fzs

“TEVERE NOSTRUM” – AUTORITÀ DI DISTRETTO

La videoconferenza “Tevere Nostrum”, organizzata dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino centrale il 24 giugno, ha affrontato i temi dell’accessibilità e della fruizione del Tevere e ragionato su come restituire il fiume ai cittadini. Al centro degli interventi sono stati i progetti di piste ciclabili da Castel Giubileo fino alla foce e la possibilità di istituire il Parco Nazionale Fluviale del Tevere, tra gli obiettivi del Piano stralcio per il tratto metropolitano del Tevere (PS5).

http://www.autoritadistrettoac.it/sites/default/files/notizie/2020_06_24_videoconf_Tevere_Nostrum/Tevere_Nostrum_videoconf_Presentazione.pdf

PARCO TEVERE SUD: RIVA DE’ COCCI

Una nota marca della alta moda sceglie lo scenario delle sponde di Riva de’ Cocci per alcuni scatti dedicati alla nuova collezione: 65 tonnellate di rifiuti abbandonati lungo le sponde vengono rimossi a spese della produzione.

Il laboratorio di rigenerazione urbana Urbansolution.it convoca venerdì 24 luglio sull’area: Agenda Tevere Onlus, Associazione Testaccio in Testa, il gruppo Curdo, Ufficio Speciale Tevere, Vigili della Polizia Fluviale comunale, la dirigente di area AMA e l’Assessore all’Ambiente del Municipio 1. Vengono ricordati e verificati gli obiettivi che Agenda Tevere, Città dell’Altra Economia e Villaggio Globale, insieme con UST, stanno portando avanti nell’ambito del progetto partecipato di riqualificazione che sarà tra le Azioni del 1° Programma di Azione del CdF. Nell’immediato, per preservare lo stato dei luoghi (finalmente liberi da rifiuti ingombranti di ogni sorta!), il Comune si è impegnato a chiudere l’accesso carrabile all’area e a realizzare un sistema di videosorveglianza collegato alla centrale dei Vigili della Polizia Fluviale Comunale.

PARCO TEVERE SUD: TIBERIS

Il Parco Tiberis 2020, la cui apertura è prevista entro il primo weekend di agosto, sarà una versione aggiornata e migliorata del Tiberis 2019. Per favorire il distanziamento, è stato aperto un nuovo terrazzamento e i nebulizzatori sono stati distanziati. Inoltre, i giochi d’acqua prevedranno una clorazione diretta e incrementata per garantire la sicurezza dei fruitori e l’acqua dei giochi d’acqua verrà raccolta, convogliata in un serbatoio appoggiato sul terreno e utilizzata per l’irrigazione. Nel 2020 l’impegno a supporto del Comune da parte di Agenda Tevere si è arricchito delle attività svolte dal Laboratorio Cesare Romiti, centro di progettazione dell’associazione. A parte Agenda Tevere, alla realizzazione del parco hanno contribuito anche l’AIAPP, Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio e ASSOVERDE, che assieme hanno avviato il progetto “StrategieGreen2020, proposta di adattamento delle aree urbane post-Covid col fine di proporre nella città spazi più accoglienti e funzionali. A queste due associazioni si sono aggiunte varie società private. La prima ad aver sposato il concetto proposto da Agenda Tevere nel 2019 è stata Italgas, che anche quest’anno ha deciso di sostenere l’iniziativa fornendo gli arredi. A questa si è aggiunta Terna, che contribuirà alla realizzazione della scala per raggiungere il nuovo terrazzamento. Gli altri partner sono PolidroH2O e Tecma.

PARCO TEVERE SUD: PARCO TEVERE MAGLIANA

Il 23 luglio è stato pubblicato nel BUR-Bollettino Ufficiale della Regione Lazio, numero 93 Supplemento n.2, l’Atto dirigenziale (Determinazione 1 luglio 2020, n. G07713) relativo ad interventi per la riqualificazione, pulizia e bonifica delle aree golenali del tratto del Fiume Tevere: “Sistemazione di un’area ricreativa a Marconi e Parco Tevere Magliana”. Approvazione del progetto esecutivo “Lavori urgenti di manutenzione del parco della Magliana – Primo stralcio” e del relativo Avviso per Manifestazione di interesse e dello Schema di Istanza di Partecipazione. CUP F83B19000300002 – CIG 8357733B72 (Direzione Lavori Pubblici, Stazione Unica Appalti, Risorse idriche e Difesa del Suolo).

Importante, e atteso, intervento di riqualificazione che restituisce ai cittadini la possibilità di fruire una splendida area verde attrezzata sulla sponda del Tevere.

IL CdQ La VOCE DI PORTA PORTESE ROMA AL PREMIO BPA “Mamma Roma e i suoi Figli Migliori”, IV Edizione 7 luglio 2020

Il CdQ La Voce di Porta Portese, tra i promotori del CdF Tevere da Castel Giubileo alla Foce, ha partecipato al Premio per la categoria Bene Comune: “La nostra Capitale è il comune con più ettari di verde d’Europa: parchi urbani, giardini pubblici, orti urbani, aiuole, parchi e riserve naturali. Un patrimonio spesso conservato e valorizzato dal lavoro volontario di tante associazioni. Sempre più anche quelle impegnate a garantire il decoro urbano prendendosi cura di strade, piazze, monumenti, piccoli giardinetti di quartiere in nome di quel Bene Comune che è Roma”. Il progetto consiste nella rigenerazione di un’area demaniale abbandonata in via Portuense da destinarsi a parco verde pubblico: “DA 1 ALBERO ADOTTATO AD 1 BOSCO ADOTTATO”.

Nell’ambito del CdF, il Comitato continua ad impegnarsi per la promozione di tale progetto di verde pubblico come azione sperimentale di riqualificazione di un’area strettamente correlata alla sponda del Tevere, e inserendolo in una azione più̀ vasta per la realizzazione di un percorso green che va dall’ex Arsenale Pontificio a Ponte Testaccio.

Tale area, infatti, è immediatamente affacciata sul Tevere, può essere collegata alla pista ciclabile, ed è nell’Ambito di Valorizzazione B10 Porta Portese-Arsenale Pontificio definito dal PRG. Il progetto ha ricevuto il riconoscimento da Roma BPA con un premio di futura sponsorizzazione (sponsor Ge.Ve.San) green: alberi e piante per il parco che verrà.

https://www.romabpa.it/ https://m.facebook.com/romabpa.it/?locale2=it_IT  

MAPPATEVERE360

Finalmente online la prima mappa delle foto a tutto tondo impresse con la GattoSfera lungo il Tevere, risalendo alle sorgenti della futura Regina Ciclovia Tiberina. La collezione, in via di sviluppo, raccoglie già oltre 150 scatti effettuati nelle esplorazioni dei vari tratti pedalabili (oltre 250 km dei 400 dal monte Fumaiolo al mar Tirreno). 

https://www.reginaciclarum.it/wordpress/?p=11958 

RETAKE AL PONTE DELLA SCIENZA, Lungotevere Vittorio Gassman, lato Municipio XI

28 giugno 2020 Stacchinaggio adesivi abusivi, pulizia e sfalcio aiuole e scalette, raccolta rifiuti. La giornata è stata dedicata a ripristinare il decoro di una delle zone più belle affacciate sul Tevere nel quartiere Marconi. Il gruppo Retake Roma Marconi con gli amici di Nuova Necropoli ed i cittadini, armati di scope, cesoie, sacchi e forza di volontà a fare bene, hanno ridato bellezza ad uno luogo meraviglioso affacciato sul fiume.

https://www.facebook.com/retakeroma     

FRATELLANZA TEVERE ANIENE  

Sabato 11 luglio 2020, in occasione della giornata di fratellanza tra Tevere e Aniene, diverse iniziative per festeggiare i due fiumi. La mattina si è svolta la pedalata lungo l’Anello Tiberanio, alla scoperta della sponda sinistra tiberina nel tratto tra Labaro e Prati Fiscali. Nel pomeriggio, attività lungo l’Aniene: discesa in gommone, camminate e pedalate.
Insieme per l’Aniene Onlus, RomaRafting, Gatti della Regina.

https://www.facebook.com/events/801262424031033/permalink/801262454031030/  https://www.reginaciclarum.it/wordpress/?p=11971

TopNews: il Contratto di Fiume

le schede informative del Contratto di Fiume

scheda n.001 pag 1di2

Flash: il Contratto di Fiume: strumento collaborativo per definire una strategia condivisa per il miglioramento ambientale e la valorizzazione del fiume Tevere e del suo ambito.

Introduzione: il Contratto di Fiume Tevere da Castel Giubileo alla Foce è uno strumento collaborativo di programmazione degli interventi che consente, grazie all’interazione tra enti competenti, esperti e territorio, di definire una strategia condivisa per il miglioramento ambientale e la valorizzazione del fiume Tevere e del suo ambito.

Non si tratta di uno strumento urbanistico, ma di un’alleanza di scopo che, in coerenza con la pianificazione esistente, si propone di risolvere conflitti e sovrapposizioni. È un “patto di impegno” tra le amministrazioni. È il luogo di confronto tra i differenti portatori d’interesse (pubblici, privati, civici) per riqualificare il fiume bene comune.

Il CdF ambisce alla attivazione di un processo di riappropriazione da parte della comunità e alla ricostruzione della relazione tra fiume e città.

Orientamento: ambito

fluviale di Roma Capitale e del Comune di Fiumicino da Castel Giubileo fino alla foce.

soggetti coinvolti

  • capofila: Agenda Tevere (associazione di associazioni) – è uno dei pochi casi in Italia in cui il promotore del CdF è un’associazione ONLUS che opera sul territorio
  • firmatari: ad oggi circa 60 tra amministrazioni pubbliche, enti di ricerca, università, ordini professionali, associazioni territoriali e di volontariato (circa 30)

redazione CdF: contrattodifiumetevere@gmail.com www.contrattodifiumetevere.it

le schede informative del Contratto di Fiume

scheda n.001 pag 2di2

Diario

2017: avvio del CdF con la sottoscrizione del Manifesto d’Intenti

2018: definizione degli obiettivi attraverso il Documento strategico

Obiettivi specifici del CdF:

  1. sostenibilità ambientale                          
  2. accessibilità e fruibilità                                             
  3. riappropriazione ad uso pubblico delle aree spondali
  4. riqualificazione e valorizzazione del fiume come bene comune
  5. valorizzazione e promozione delle progettualità esistenti
  6. difesa idraulica qualità delle acque
  7. presidio pubblico attraverso la presenza dei cittadini                                                            

Assi strategici o macro-azioni del CdF:

  1. aggiornamento e sviluppo del quadro conoscitivo    
  2. sicurezza idraulica          
  3. qualità acque
  4. biodiversità e funzionalità ecologica     
  5. rapporto fiume-città    
  6. fruizione            
  7. partecipazione Attiva

2019-2020: costruzione del Programma Triennale d’Azione con l’obiettivo di definire azioni, interventi, tempi ed attori per l’attuazione dei cambiamenti sul territorio

Sviluppi futuri: il CdF segue un processo incrementale, continuerà ad accogliere nuovi attori ed iniziative che potranno costruire i futuri Programmi d’Azione

www.contrattodifiumetevere.it

Buone prassi

I Contratti di Fiume nascono in Francia nel 1981 come Contrat de Rivière e sono formalizzati in Italia a partire dal 2007 con il Tavolo Nazionale dei CdF, sebbene i primi esempi nazionali si realizzino in Lombardia e Piemonte all’inizio del 2000 (il primo è l’Olona-Bozzente-Lura, 2004).

Francia (più di 150):

-fiume La Thur, primo CdF del 1983

-fiume Ardèche, affluente del Rodano

https://www.ardeche-eau.fr/enjeux-locaux/gestion-des-rivieres.html

Belgio:

-Regione Vallonia, fiume Dendre e altri 15

http://environnement.wallonie.be/contrat_riviere/contrats.htm

Per approfondimenti:

Cannavò, P., “Verso il Parco Urbano del Tevere” in Tracce Urbane, 2018

https://ojs.uniroma1.it/index.php/TU/article/view/14374

redazione CdF: contrattodifiumetevere@gmail.com  www.contrattodifiumetevere.it

 

Scarica il .pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *