Marevivo è una delle 22 associazioni che hanno deciso di sostenere Agenda Tevere per difendere l’ecosistema fluviale.

Proteggere il mare, conservare la biodiversità e combattere l’inquinamento e la pesca illegale. Sono alcuni degli obiettivi di Marevivo, l’associazione, riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente,, che dal 1985 è impegnata nella salvaguardia del mare.
“Marevivo nasce dalla voglia di proteggere il mare”, spiega il direttore generale Carmen Di Penta. “Ma siamo delle sentinelle a tutto tondo e per questo abbiamo deciso di vivere sul Tevere”. Da una postazione galleggiante sul fiume, allo Scalo De Pinedo, l’associazione difende e valorizza l’ecosistema fluviale e marino.
Marevivo, ci spiega Di Penta, sostiene Agenda Tevere “perché porta avanti il discorso ambiente in maniera seria e consapevole”, e perché “noi tutti dovremmo diventare partner di chi ha voglia di proteggere l’ambiente”.

Share