Il progetto SmarTevere, in collaborazione con la Fondazione TIM,  prevede la raccolta e la classificazione di tutti i dati relativi al tratto urbano del Tevere e la realizzazione di due piattaforme informatiche per la condivisione e la partecipazione dei cittadini

 Il progetto SmarTevere, sviluppato in collaborazione con la Fondazione TIM e con il Prof. Carlo Cellamare, della facoltà d’Ingegneria ambientale della Sapienza di Roma, si propone due obiettivi:

  • raccogliere e classificare tutti i dati di natura ambientale, amministrativa, culturale e sociale nel tratto urbano del Tevere, che confluiranno nel Database Unico Tevere (DUT);
  • sviluppare due piattaforme informatiche: una editoriale sui beni culturali romani nelle vicinanze del fiume e l’altra partecipativa, aperta al contributo attivo della cittadinanza.

Il Database Unico Tevere (DUT) punta a divenire un credibile strumento di governance,  che permetterà un utilizzo immediato ed efficace di informazioni inerenti al Tevere oggi non disponibili o fruibili. Nel DUT sarà per esempio possibile consultare la mappatura dettagliata delle aree ed essere informati su criticità d’impatto per gli utenti quali quelle della pista ciclabile.

Le Piattaforme, una editoriale e una partecipativa, saranno accessibili a tutti tramite il sito web e l’app di Agenda Tevere. La prima fornirà informazioni sull’ambiente urbano, sull’offerta culturale e turistica del territorio e sui servizi nelle aree adiacenti al fiume. La piattaforma partecipativa sarà uno spazio in cui i cittadini potranno proporre e discutere nuove attività e interventi, segnalare criticità (includendo fotografie e annotazioni), e monitore le fasi di attuazione di ogni intervento. Inoltre, gli utenti potranno iscriversi a una banca del tempo e dedicare delle ore a favore dei progetti di riqualificazione del Tevere.

Agenda Tevere è una Onlus costituita nel marzo del 2017 da un gruppo di cittadini romani, con la finalità di restituire il fiume alla città e trasformarlo in un luogo di condivisione sociale, culturale e sportiva.

L’obiettivo strategico di Agenda Tevere è quello di fungere da “catalizzatore di cambiamento” nelle dinamiche tra cittadinanza attiva e istituzioni, evitando gli schemi tradizionali della protesta o della richiesta di fondi ed entrando in un’ottica di assunzione di responsabilità diretta da parte degli stessi cittadini che lo desiderano, di collaborazione e di complementarietà con le istituzioni pubbliche e collaborazione con il mondo delle aziende.

Nel suo primo anno di lavoro, Agenda Tevere ha:

  • Avviato una collaborazione con la Regione Lazio in chiave di presidio territoriale sulle criticità delle sponde, per la migliore pianificazione di interventi quali i lavori di pulizia del Tevere;
  • Attivato formalmente la procedura di Contratto di fiume sull’asta del Tevere da Castel Giubileo alla foce con l’adesione di soggetti pubblici e privati;
  • Instaurato un rapporto sistemico e fattivo con Roma Capitale attraverso l’Ufficio Speciale del Tevere;
  • Avviato iniziative di collaborazione con realtà locali, istituzionali e associative, attive sul territorio;
  • Operato da “facilitatore inter-istituzionale” sul fronte della pista ciclabile, allo scopo di favorire la realizzazione dei 15 km che mancano per congiungere la pista lungo il Tevere a Roma con la rete ciclabile di Fiumicino. Ha inoltre completato il rilevamento delle criticità sulla ciclabile tra GRA Labaro e GRA Mezzocammino.

Fondazione TIM è nata nel 2008 per ascoltare e intercettare i bisogni della comunità, come espressione della strategia di Corporate Social Responsibility del Gruppo Telecom Italia. E’ una fondazione d’impresa che opera sul territorio nazionale italiano e nei territori dove il Gruppo è istituzionalmente presente.

Fondazione TIM è espressione dell’impegno sociale di Telecom Italia, da cui eredita i principi etici fondanti, l’attenzione al territorio, il forte impegno di responsabilità verso la comunità, lo spirito di “innovazione tecnologica” che fa parte del DNA del Gruppo.

Share